Agenda 2021/10

#articoli #brevi #news

Agenda 2021/10  Image of Agenda 2021/10
Agenda 2021/10  Image of Agenda 2021/10
BikeUP 2021 / 22, 23 e 24 ottobre, scoprire la bergamasca in e-bike

BikeUP, evento dedicato alle e-bike e al cicloturismo, in programma a Bergamo dal 22 al 24 ottobre, permetterà di scoprire le meraviglie artistico-naturalistiche della città e del territorio circostante grazie alle escursioni in sella a una bicicletta elettrica, organizzate in collaborazione con Visit Bergamo, Terre del Vescovado e Bergamo E-Bike.
Tra le particolarità di alcuni itinerari, l’abbinamento a degustazioni di vini e prodotti del territorio.
I tour partiranno dall’area della città che ospita BikeUP e che si sviluppa tra Piazza Cavalieri di Vittorio Veneto, Largo Gianandrea Gavazzeni e Piazza Giacomo Matteotti.
In particolare, il luogo di ritrovo sarà lo stand di Bergamo E-Bike, in Piazza Cavalieri di Vittorio Veneto, accanto a Palazzo Frizzoni, sede del Municipio.
Tutte le escursioni potranno essere prenotate sia sul sito bikeup.eu sia su visitbergamo.net e saranno accompagnate da una guida professionista.
Chi non possiede una e-bike, potrà noleggiarla in fase di prenotazione.
Nella quota è inclusa anche l’assicurazione RCA.
Tesori bergamaschi del gusto saranno presenti nelle aree della manifestazione dedicate all’enogastronomia.
Agenda 2021/10  Image of Agenda 2021/10
A Milano il pop up di Gaia Segattini Knotwear

Un nuovo pop up con tante novità e ricco di sorprese per gli amanti di Gaia Segattini Knotwear (GSK), marchio conosciuto al grande pubblico per la sua mission fondata sulla sostenibilità: produrre capi di abbigliamento con l’avanzo di filati pregiati, rigenerati ed ecologici.
Gaia Segattini quindi torna a Milano, in uno dei quartieri più affascinanti della città, per mostrare al pubblico le ultime creazioni come sempre uniche e ricercate.
L’appuntamento è per sabato 9 dalle 10 alle 19 e domenica 10 ottobre dalle 10 alle 17 presso Scarlet Virgo, in via Voghera 4/A.
In esposizione, oltre agli iconici Bloom (i maglioni 100% Shetland con i grandi fiori sulle spalle in edizione limitata) anche tante righe e pois dagli abbinamenti pop, le sciarpe foulard in mohair, le giacche da uomo in 100% lana, gli accessori eccentrici come i cappelli a falda larga George, ripiegabili e Made in Marche.
Su tutto: tanto colore e vestibilità affettuose per non fare più da tappezzeria a ogni età.
Un’occasione, quella del pop up, per esprimere ancora una volta il valore dell’artigianalità.
Ecco che la scelta di Scarletvirgo non è casuale: un vero e proprio laboratorio di accessori e pelletteria che ricalca quasi fedelmente il percorso di GSK.
Un appuntamento tutto in sicurezza: da qui la necessità di prenotare l’ingresso su Eventbrite, così da evitare assembramenti.
I visitatori vivranno un’esperienza attiva anche grazie alla possibilità di essere protagonisti di video esperienziali, utili a rafforzare il senso di community, un concetto in cui GSK crede molto.
Sarà possibile provare e comprare i capi, ma anche scarpe e borse artigianali de La Marchigiana.
Un pezzo di Marche nel cuore di Milano: uno dei distretti di moda più produttivi arriva all’ombra della Madonnina con due brand cresciuti esponenzialmente negli ultimi mesi, nonostante la pandemia.
È una storia green rara quella di GSK che produce capi di abbigliamento con l’avanzo di filati pregiati ma anche rigenerati ed ecologici.
Quindi non si parte dal classico bozzetto per realizzare gli indumenti, ma sulla base di quello che si ha a disposizione viene fatto un importante sforzo creativo che sta dando grandi risultati.
Appena vengono caricati i prodotti sull’e-commerce vanno a ruba: chi compra, oltre ad assicurarsi un capo di qualità ispirato agli anni ’80 dallo stile pop e divertente, dà un contributo prezioso al rispetto dall’ambiente.
Un dato su tutti dimostra quanto sia forte lo spreco del settore moda: se oggi venisse fermata la produzione di materiale tessile, con quello che attualmente si ha a disposizione ci sarebbe materiale per i prossimi dieci anni.
Quella di GSK è anche una bellissima storia di territorio: un team giovane che lavora nelle Marche.
Un territorio celebrato anche in etichetta: su ogni capo, infatti, c’è scritto “made in Le Marche with pride”.
https://gaiasegattiniknotwear.it/it/
Agenda 2021/10  Image of Agenda 2021/10
Falling Dreams, un’installazione immersiva di NONE Collective fino al 9 ottobre 2021 a BASE Milano

Pasqua Vigneti e Cantine, per celebrare il mese del vino italiano che si apre con Milano Wine Week e culmina con Vinitaly, presenta un’opera immersiva site-specific, dal tema “Falling Dreams”, visitabile gratuitamente dalle 18 alle 22 fino al 9 ottobre 2021 nella sala principale del creative hub BASE Milano, in via Bergognone 34.
L’installazione, commissionata da Pasqua Vini al collettivo artistico NONE e realizzata in collaborazione con lo stesso spazio creativo milanese, esplora il tema del sogno, il suo valore, la sua portata creatrice e celebra i temi cari alla cantina veronese come la creatività, il talento e il vino italiano.
L’opera del collettivo romano ha un’architettura eterea fatta di luce e acqua: una cascata di nuvole alta sei metri che produce un paesaggio sospeso, fluttuante.
L’installazione “Falling Dreams” rappresenta il culmine di un percorso di cui Pasqua Vini si è fatta promotrice, sostenendo il talento e la creatività, con progetti di mecenatismo che hanno coinvolto in 5 anni 20 artisti di tutto il mondo.
Talenti diversi fra loro per provenienza, cultura e aree di competenza sono stati chiamati a esprimere, attraverso iniziative commissionate ad hoc dalla cantina veronese, la loro visione del brand e dei suoi valori.
Il talento e i suoi sogni sono stati quindi il tema portante di questi anni di collaborazione, da cui è scaturita una narrazione multiculturale, interdisciplinare e crossmediale che Pasqua Vini ha comunicato e promosso attraverso le sue iniziative e i suoi vini.
www.pasqua.it